ATTACCHI DI PANICO? HAI PROVATO IL QI GONG?

“E’ successo di nuovo…” mi disse Roberta (nome fittizio) con tono sconsolato all’inizio della lezione “Ho fatto come mi hai suggerito, ho respirato profondamente, ma non sono riuscita ad impedirlo! Ero nel letto al buio e un calore bruciante mi è salito alla testa, ho cominciato a tremare e il cuore batteva così forte che pensavo mi sarebbe uscito dal petto. E poi la sensazione di soffocare, come se l’ossigeno non fosse mai abbastanza…”

La osservavo e nei suoi occhi vedevo ancora i riflessi di quell’angosciante paura vissuta e l’esasperazione verso sè stessa, continuò: “Come faccio a farli smettere?! Non voglio ricorrere ai farmaci!”

Quante persone si sono sentite come Carla almeno una volta? 
Nella nostra società gli attacchi di panico e le crisi di ansia sono ormai all’ordine del giorno e la situazione si è addirittura aggravata dall’inizio della pandemia.

Cosa ci dice l’ANTICA MEDICINA CINESE degli ATTACCHI di PANICO?

Nell’Antica Medicina Cinese le EMOZIONI sono considerate vere e proprie cause di malattia, ovviamente, quando sono in disequilibrio.In generale, gli attacchi di panico vengono ricondotti all’emozione PAURA, legata all’elemento Acqua e quindi ai meridiani del Rene e della Vescica. Non a caso, in occasione di forti spaventi, può capitare di ‘farsi la pipì addosso’: si tratta proprio di un crollo improvviso dell’energia del Rene, causato dalla paura inaspettata, e di conseguenza la Vescica non riesce più a trattenere l’urina.

Cosa succede all’energia durante l’attacco di panico?

Tendenzialmente, l’attacco di panico è preceduto da situazioni traumatiche o da stress protratto per un lungo periodo. 

Wei Qi

Questi fattori scatenano l’attivazione della nostra energia difensiva, la Wei Qi: essa normalmente circola nello strato più superficiale del corpo per proteggerci da patogeni (batteri, ecc) e fenomeni ambientali intensi (troppo vento, freddo, ecc); per poi ritirarsi all’interno durante la notte per compiere dei cicli di rigenerazione e ricarica.
In situazioni di forte stress o traumi, però, può succedere che la Wei Qi non riesca più a rientrare e rimanga in continuo stato di allerta: insonnianervosismoscatti d’iracrisi d’ansia e attacchi di panico possono essere una conseguenza proprio di questo fenomeno.

Shen

La parola Shen può essere tradotta con “Spirito”, ma ciò non permette di cogliere la complessità di questo concetto che abbraccia diversi aspetti spirituali e mentali dell’Uomo: Spirito sì, ma anche VolontàIntellettoMente e Anima.
Lo stress cronico e i traumi possono anche causare il momentaneo allontanamento dello Shen, soprattutto se la persona si trova in un momento di fragilità ed insicurezza.
Possiamo vedere lo Shen come il nostro “timoniere”, senza la sua presenza ci sentiremmo in completa balìa degli eventi, totalmente inermi, senza direzione.Molte persone che soffrono di attacchi di panico raccontano infatti della terribile sensazione di impazzire, di morire, di non avere più alcun controllo.

COME può AIUTARTI il QI GONG?

La pratica del Qi Gong non solo può aiutarti a combattere lo stress, riportando la tua attenzione al corpo e placando la mente, ma è una vera e propria via per ritrovare e rinforzare il centro della tua forza vitale e della tua volontà.
La Wei Qi potrà finalmente rilassarsi e concedersi riposo dalle sfide quotidiane e sarà poi ancora più efficace nella sua funzione difensiva.
Lo Shen avrà spazio per esprimersi in tutta la sua potenza: con un centro stabile paura e panico saranno solo un ricordo.


Le RADICI del tuo potere aspettano solo che ti prenda cura di loro. 
Il RESPIRO è la strada per riconnetterti col tuo centro.


Per informazioni su lezioni o eventi contattami! Scrivimi un messaggio al 3477365028 o una email a radicierespiro@gmail.com

error: Content is protected !!