“Essere come l’ACQUA” nella pratica del Qi Gong

“Ecco come bisogna essere: bisogna essere come l’acqua.
Niente ostacoli – essa scorre.
Trova una diga, allora si ferma.
La diga si spezza, scorre di nuovo.
In un recipiente quadrato, è quadrata.
In uno tondo, è rotonda.
Ecco perchè è più indispensabile di ogni altra cosa.
Niente esiste al mondo più adattabile dell’acqua.
Niente può essere più forte di lei.”

Tao Te Ching

Se riflettiamo sul fatto che circa il 60% del nostro peso corporeo è costituito da ACQUA, possiamo facilmente intuire l’importanza della riflessione su questo incredibile elemento.

ESSERE COME L’ACQUA” NEL QI GONG

Nel Qi Gong la lentezza dei movimenti è una parte fondamentale per lavorare sulla morbidezza e fluidità del corpo.

Facciamo un esempio: se alziamo un braccio velocemente sarà impossibile concentrarci sul sentire consapevolmente il movimento e lo stato di articolazioni e muscoli; se, invece, lo solleviamo molto lentamente, magari a ritmo di un bel respiro profondo, abbiamo il TEMPO di percepire un’infinità di piccoli segnali che il corpo ci manda.

“La spalla è abbassata o contratta? Il braccio è teso o rilassato? L’angolo del gomito è aperto e ‘rotondo’ o chiuso e rigido? ecc ecc”.

Questo ovviamente vale durante una lezione di Qi Gong ma anche durante la vita di tutti i giorni: RALLENTARE può essere un modo semplice di prendersi cura di sè, richiede consapevolezza, richiede attenzione al respiro e al corpo, richiede quiete e lasciare andare il caos fuori e dentro noi.

Posizione “Abbracciare l’albero”

Questo continuo e paziente lavorio di percezione e correzione della postura e del corpo è centrale nel trasformare i propri movimenti da rigide applicazioni di forza fisica a morbidi e fluidi gesti “senza peso”.

Proprio quando iniziamo a percepire che il movimento che compiamo è “senza peso” e il corpo rimane rilassato completamente, ecco, quello è ESSERE COME L’ACQUA.

PERCHÈ È COSì IMPORTANTE “ESSERE COME L’ACQUA”?

La risposta è molto semplice e intuitiva: se il corpo è rilassato e i movimenti “senza peso”, il Qi (energia), il sangue e l’ossigeno (acqua! H2O) scorrono meglio, andando a nutrire, vivificare e depurare ogni zona dell’organismo, dalle dita dei piedi alla punta dei capelli.

Ogni “angolo” che arti e articolazioni formano se non sono rilassati e morbidi causa un blocco nel fluire dell’energia!

Avete mai visto “angoli” nel fluire dell’acqua?

Come diceva il mio maestro cinese Wang Zhixiang: “Dovete semple essele lotondi”.

Rotondi nel corpo e nei movimenti, fluidi e forti come l’acqua.

L’acqua è la cosa più morbida,

nonostante ciò può erodere le montagne e penetrare la terra.

Questo svela chiaramente il principio del morbido che vince sul duro.”

Lao Tzu

Se ti interessa provare una lezione di Qi Gong contattami al 3477365028 o scrivi a radicierespiro@gmail.com.

Puoi trovare le informazioni sui miei corsi in presenza cliccando su questo link.

error: Content is protected !!