I Cinque Elementi della Medicina Cinese Antica

Una delle teorie fondamentali della Medicina Cinese Antica è la Teoria dei Cinque Elementi.

Gli antichi filosofi e sciamani cinesi si rifacevano alla Natura per spiegare le dinamiche che governano il divenire dell’energia. Essi ritenevano che ciò che accade fuori di noi, nel macrocosmo, accade anche in noi, nel microcosmo.
Nell’Universo così come nell’Uomo, l’energia, il Qi, assume diverse qualità e caratteristiche e, grazie alla Teoria dei Cinque Elementi, le sfumature che di volta in volta il Qi assume trovarono una parziale categorizzazione.

I Cinque Elementi sono LEGNO, FUOCO, TERRA, METALLO e ACQUA.
Ad ognuno di essi corrisponde una stagione, un colore, un’emozione, un sapore, una direzione, un organo yin e un viscere yang coi rispettivi meridiani, funzioni vitali, parti del corpo, virtù, ecc ecc.


In origine, la Terra era posizionata al centro, come base su cui “poggiano” tutti gli elementi; in seguito, è stata inserita insieme agli altri per comprendere più facilmente i legami tra essi.

Molti allievi mi chiedono come mai tra gli elementi non c’è l’ARIA: nella Medicina Cinese, l’aria è una delle forme che assume il Qi ambientale ed è in relazione con l’Elemento Metallo, legato ai Polmoni.

I Cinque Elementi interagiscono secondo vari meccanismi; i due più importanti sono:

  • il ciclo di Generazione, Madre-Figlio -> ogni Elemento è generato dal suo Elemento-Madre: il Legno nutre il Fuoco; il Fuoco genera la Terra; la Terra produce il Metallo; il Metallo nutre l’Acqua e l’Acqua nutre il Legno.
  • il ciclo di Controllo, Nonna-Nipote -> ogni Elemento è mitigato e tenuto sotto controllo dal suo Elemento-Nonna: Il Legno controlla la Terra; il Fuoco controlla il Metallo; la Terra controlla l’Acqua; il Metallo controlla il Legno; l’Acqua controlla il Fuoco.

I Cinque Elementi e il Qi Gong

In una condizione di perfetta salute e equilibrio gli Elementi si trovano in relazione armonica, senza eccessi o carenze.
Questa condizione è rarissima: non solo ognuno di noi ha una specifica costituzione energetica che contribuisce a renderci unici, nel corpo e nel carattere, ma siamo anche costantemente esposti a mutamenti (es. l’età) e influenze ambientali a cui dobbiamo adeguarci.

Facciamo un esempio concreto:
Il signor Giovanni ha un’eccesso costituzionale degli Elementi Yang, Legno ma soprattutto Fuoco; è infatti una persona estremamente socievole e dinamica, ha difficoltà nel rimanere fermo e nel restare solo, spesso esagera nel chiacchierare e quando ride lo si può udire da lontano, soffre di pressione alta, eccesso di sudorazione e si sente sempre accaldato, persino in inverno.
In estate i suoi problemi, per quanto leggeri, peggiorano, inoltre, si lamenta continuamente del clima, ha difficoltà a dormire, episodi di tachicardia e di sera il volto è spesso rosso come un peperone.


Nel Qi Gong, gli esercizi vanno a lavorare su specifiche zone del corpo, organi e meridiani; in questo senso, ogni esercizio agisce sul ciclo degli Elementi, stimolandone alcuni rispetto altri.

Nel caso del signor Giovanni praticare esercizi di Qi Gong che vanno a lavorare sugli Elementi Yin, Metallo e Acqua, e sulla Terra, può essere un ottimo modo per lavorare in maniera naturale sul riequilibrio del suo quadro energetico.

Ovviamente per ottenere risultati ottimali, bisognerebbe aggiungere alla pratica del Qi Gong anche una dieta specifica e correggere le abitudini quotidiane che possono accentuare il suo disequilibrio.


Nei casi in cui lo squilibrio tra gli Elementi comporti episodi più gravi di disagio, dolore o malattia, si può inoltre intervenire con il Tui Na, la tecnica di massaggio della Medicina Cinese.
Con pressioni e manovre specifiche sugli agopunti dei meridiani energetici si può influenzare direttamente il fluire del Qi in questi canali, quindi stimolarlo in condizioni di carenza e blocco, o drenarlo in situazioni di eccesso.


Se ti interessa il Qi Gong o un trattamento di Tui Na contattami al 3477365028.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!