PERCHE’ ALLENARSI e CAMMINARE SENZA SCARPE?

Lo ammetto: sono una di quelle persone che adorano camminare a piedi nudi.

Evito di farlo per tutto l’inverno per ovvie ragioni di temperatura, ma appena la terra inizia ad intiepidirsi col sole primaverile, mi troverete nei boschi e nei campi a piedi nudi.

I piedi gioiscono al contatto con la terra tiepida e l’erba fresca, a volte mi sembra di sentirli respirare e soprattutto possono finalmente sgranchirsi a dovere: sono sempre costretti dentro calze e scarpe!

Inoltre, col ritmo frenetico della vita quotidiana, immagino che molti rimangano con le scarpe per quasi tutta la giornata, magari 10 ore di fila o più! Poveri piedi!

Tutti conosciamo la sensazione della sabbia calda sotto i piedi: quando andiamo al mare i piedi scalzi sono un ‘must’. In quei momenti, però, siamo in vacanza o ci siamo presi una giornata di svago, quindi difficilmente diamo attenzione al senso di libertà o di connessione che origina proprio dai nostri piedi.

I BENEFICI di ALLENARSI e CAMMINARE SENZA SCARPE

L’uomo è in continua connessione con l’ambiente esterno: l’aria che respiriamo, il cibo che mangiamo, l’acqua che beviamo, tutto ciò è mondo esterno, così come tutto ciò che entra in contatto con la nostra pelle.

Cosa ci dice l’Antica Medicina Cinese?

Secondo la Medicina Cinese questo perpetuo interscambio è anche a livello energetico.

Il nostro corpo energetico è in connessione con l’energia dei cosiddetti Tre Poteri, cioè la Terra, il Cielo e gli Esseri Umani (nb. le mie lezioni iniziano e si concludono sempre con un esercizio per stimolare ed onorare proprio tale connessione, una piccola ritualità preziosa, tra l’altro, per ricordarci qual è il nostro posto nell’esistenza: un tramite tra Cielo e Terra…ma questo è un altro tema).

Oggi parlerò della relazione tra noi e la Terra e, in questo, i nostri piedi sono a dir poco fondamentali.
Come vedete dall’immagine, al centro del piede, appena sotto la parte più sporgente e carnosa, troviamo l’agopunto RENE 1Yongquan in cinese, cioè il primo punto del meridiano del Rene.


Rene 1 è il punto più importante da trattare e da stimolare quando nella persona c’è la tendenza a rimanere a livello mentale, con continui pensieri vorticanti, sogni ad occhi aperti, difficoltà a concretizzare, ecc.

Rene 1 è quindi il punto fondamentale per il cosiddetto radicamento.
Quando la persona è radicata è maggiormente in grado di ascoltarsi interiormente e dirigere le proprie azioni per la sua realizzazione; è come se avesse un accesso diretto all’energia sottile del pianeta, il Qi della Terra, quindi a una fonte enorme di forza e saggezza.

Il Qi Gong va a lavorare moltissimo sul radicamento e sul contatto con la Terra: ogni lezione va ad agire proprio su questa connessione.

Ci sono moltissimi esercizi specifici, come l’automassaggio di Rene 1; ma, da ultimo, tutti gli esercizi della mia scuola portano la persona a ricollegarsi con Corpo e Terra.

Uno delle mie convinzioni più solide è proprio che non può esserci cammino di guarigione o commino spirituale se non si passa prima dal Corpo e dunque dalla Terra.

Un grande albero non può elevarsi verso il cielo senza avere profonde radici.


Allenarsi e camminare senza scarpe, quindi, va direttamente a risvegliare e promuovere la connessione con la Terra.

Rene 1 si trova a diretto contatto con questa energia e l’interscambio può avvenire in modo molto più immediato e potente: 

– da un lato, il Qi della Terra va a nutrirci e rivitalizzarci; 

– dall’altro, la Terra ha la capacità di assorbire e purificare le nostre energie negative, lo stress, la rabbia, la tristezza…aiutandoci a lasciare andare dei pesi che troppo spesso ci limitano e soffocano.


Cosa aspettate? Via le scarpe e godetevi la Terra.

“Io sono la Madre benedetta,

la graziosa Signora del raccolto.

Io sono vestita dalle profonde, fredde meraviglie della Terra 

e dall’oro dei campi carichi di grano.

Da me sono governate le maree della Terra;

tutte le cose raggiungono la maturazione secondo le mie stagioni.

Io sono rifugio e guarigione.

Io sono la Madre donatrice di vita, meravigliosamente fertile.”

Tratto da Invocazione alla Madre Terra, preghiera neopagana (magia.esoterya.com)

Se ti interessa il lavoro che si può compiere con il Qi Gong sul radicamento e sul legame con la Terra, contattami: scrivi o chiama il 3477365028 o invia un’email a radicierespiro@gmail.com

error: Content is protected !!